DA UN'OSSERVAZIONE APPARENTEMENTE DISTRATTA

    Tartarughe1 Siamo un po’ tutti tartarughe con uno spazio tra noi e gli altri.

     

    VORREI RACCONTARE DI DUE TARTARUGHE

    Due tartarughe camminavano lungo un sentiero, una davanti e l'altra dietro. A un certo punto la tartaruga che procedeva per prima chiese alla compagna che la seguiva: “Mi vedi?“Sì, certo.Vedo la tua grande casetta” rispose quella dietro. “Ti ho chiesto se mi vedi” ripeté la tartaruga davanti. “Sì, certo. Vedo la tua grande casetta” ripeté la tartaruga che era dietro, questa volta alzando un poco la voce. Proseguirono il cammino.

    Dopo qualche tempo, la tartaruga che era davanti chiese nuovamente: “Mi vedi?” e quella dietro rispose: “Sì. Non preoccuparti, vedo la tua casetta”. Proseguirono. Dopo qualche tempo, la tartaruga che era dietro domandò alla compagna davanti:“Tu, mi senti?”. “Sì, certo. Sento la tua voce” rispose. “Mi senti? la interrogò nuovamente, rallentando i suoi passi. “Sì, certo. Non preoccuparti, sento la tua voce” rispose nuovamente la seconda. Proseguirono il cammino finché la tartaruga che si trovava davanti tornò a chiedere: “Mi vedi?. Silenzio.“Sei certa di vedermi?” chiese nuovamente, senza arrestare la sua marcia. Silenzio. La tartaruga si fermò, si voltò, attese fino a quando non la raggiunse la seconda tartaruga e le chiese:“Mi vedi?”. "Sì, ti vedo. Sei affaticata, forse meglio fare una pausa. La prima tartaruga percepì chiaramente la stanchezza nella voce e le disse: “Ti sento stanca, fermiamoci qualche attimo”.  E il dialogo si fece più vicino. 

    Dialogare è comunicare, entrare in relazione, avere un confronto. In ogni comunicazione c'è un mittente, un destinatario e credo sia coinvolto un altro elemento del quale, forse, non si è sempre consapevoli: la ‛distanza’, intendendo con tale termine lo spazio intangibile che si interpone tra chi dialoga e che, a volte, richiede di essere colmato. Proprio come racconta questa storiella, nata dall'osservazione apparentemente distratta di una fila di tartarughe di pezza.

    BICICLETTA ROSSA FIAMMANTE
    DIVENTERÒ
     

    Commenti

    Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
    Già registrato? Login qui
    Ospite
    Lunedì, 23 Maggio 2022
    di Francesca Girardi

    di Francesca Girardi

    Informazioni di contatto

    info@ormediscrittura.it

    Informativa Cookies

    Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili a migliorare il servizio offerto. Se vuoi saperne di più consulta la nostra Cookie Policy.
    Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.